Dolci echi

Dolcemente mi addormento,
In questa lugubre notte insonne,
Cullato dalle tue soavi parole,
Dai tuoi dolci echi mai sopiti,
Dall’umanità senza tempo dell’antenate tenerezze.
Il sonno ristoratore cala su di me come rugiada al mattino,
Per sanare ciò che la vita non può sanare,
Donandomi l’aria pura del sogno,
E il vero riposo dalle quotidiane fatiche.



Categorie:Poesia

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: