Ivan Cistjakov – Diario di un guardiano del gulag

E’ uno dei pochissimi diari scritti e trovati che riguardano direttamente l’altra parte del

Gulag work

Gulag work

meccanismo dei GULag sovietici. Il diario è monotono e pesante: riguarda un periodo che va dal 1934 al 1936. Il guardiano, probabilmente un ingegnere, lamenta continuamente il suo destino di eradicato moscovita sperduto in un campo siberiano, al freddo, in mezzo alle cimici e al cibo pessimo. Cistjakov era a capo di un’unità preposta alla costruzione della ferrovia Bajkal-Amur, grazie al lavoro forzato. Nel 1936 il BAMlag occupava circa 170.000 mila prigionieri. Questi ultimi erano trattati peggio delle bestie: le loro baracche non erano riscaldate, in un luogo in cui le temperature potevano anche scendere sotto i meno 50° gradi; non avevano indumenti consoni al luogo e spesso erano privi di scarpe; l’alimentazione era scarsa e priva di nutrienti; lavoravano dalle 16 alle 18 ore al giorno. Era un gioco al massacro ed è facile capire quante persone morissero a causa di queste privazioni. Molti tentavano di fuggire e spesso i guardiani iniziavano vere e proprie battute di caccia. Sparavano ai fuggitivi e non si preoccupavano minimamente di recuperare gli eventuali feriti. Cistjakov provava pietà per le vittime (almeno così riporta nel Diario) e sperava che le autorità potessero riportarlo nell’agognata Mosca. Di lui dopo il 1936 conosciamo solo l’anno della morte, il 1941, ucciso al fronte.

Il libro è coadiuvato da un’ottima introduzione di Marcello Flores e da una postfazione interessantissima di Irina Scerbakova.

Cistjakov, Ivan, Diario di un guardiano del gulag, Milano, Bruno Mondadori, 2012.

 



Categorie:Curiosità varie, Libri, Politica, Società, Storia

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: