Formìche e pensieri

Incontri in famiglia, tra amici, tra conoscenti,
Nell’illusione teorica di fermare il tempo.
Solo chi vive al di fuori della tirannia temporale può dirsi
Capace di oltrepassare le lancette mai ferme del finito.
Cose passate ritornano a tormentarci
E lunghe file di formìche si aggrappano, una legata all’altra, per raggiungere
Il nocciolo mieloso e dolce dell’agognato nutrimento.
Le valenti formìche non si fermano di fronte a nulla:
Formano lunghi cunicoli sotterranei per attingere all’acqua,
Per loro e per tutti così utile e preziosa.
L’acqua in cui vivere e morire, formarsi e disfarsi,
Rallegrarsi e sconfortarsi, come le lacrime di gioia e di dolore.
Incontri, tempo, formìche e acqua sono figure degli stessi inattesi pensieri,
Sconfortanti o sublimi.



Categorie:Poesia

Tag:, , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: