L’imperatore Claudio e l’idiozia

Essere presi per scemi tutto sommato non è un gran male. Claudio, non ancora imperatore, si salvò per questo. Deriso, sbeffeggiato in quanto zoppo, considerato stupido, brutto, sgradevole, balbuziente, ritenuto addirittura dalla propria madre una sciagura, eppure – proprio lui – divenne imperatore. Caligola, nella sua follia, quasi certamente dovuta alla sifilide, uccise la maggior parte degli uomini che gli stavano attorno, ma suo zio, Claudio, lo ritenne completamente idiota e innocuo perché potesse considerarlo un pericolo.

Tuttavia Claudio fu tutto meno che idiota. Nella gestione del potere si fece aiutare dai liberti più preparati, abbassò le tasse al ceto medio, conquistò la Britannia (il primo romano dopo Cesare a tentare l’impresa) e soprattutto scrisse una “Storia degli Etruschi” in 20 volumi. Purtroppo l’opera non ci è pervenuta. Se ci fosse arrivata avremmo potuto scoprire e approfondire molti aspetti di quel popolo nobile, raffinato, religioso e misterioso da cui così tanto appresero i romani.

Claudio terminò la sua vita avvelenato dalla moglie Agrippina, madre di Nerone, ma questa è un’altra storia.



Categorie:Politica, Storia

Tag:, , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: