Ipocrisie olandesi

Leggendo l’articolo sulla sanità olandese nel sito internet ilSussidiario.net, qui, e guardando un po’ più da vicino a casa d’altri, come del resto alcuni Paesi del Nord Europa fanno con noi da anni, non si può non dire che l’Olanda è un Paese piuttosto buffo. È il regno dell’ipocrisia. Per iniziare, tre settimane fa diceva che non avrebbe seguito il modello italiano contro il coronavirus (adducendo la scusa che in Italia si chiudevano le scuole per mancanza di igiene), ma dopo appena una settimana dalla boutade ha fatto esattamente come noi: ha chiuso tutto. Gli olandesi sono tra i più violenti oppositori dei “coronabond”, proprio loro che sono notoriamente un paradiso fiscale e permettendo a migliaia di aziende di tutto il mondo di evadere le tasse nei rispettivi Paesi di provenienza (ci sono anche aziende italiane tra i furbetti); registrando i propri marchi proprio in Olanda, dove pagano cifre irrisorie. Sempre loro, storicamente, hanno inaugurato lo spettacolo delle prostitute in vetrina, la vendita delle droghe leggere nei coffee-shop, l’eutanasia e adesso, a quanto pare, come l’articolo più sopra riporta, vorrebbero obbligare gli anziani malati di coronavirus a cedere il posto in ospedale ai pazienti più giovani: dicono che il loro sistema sanitario è vicino al collasso (quasi 11.000 malati e 771 morti). Hanno smesso di ridere. Non c’è che dire, è proprio un bel Paese l’Olanda!



Categorie:Curiosità varie, Geopolitica, Politica, Società, Storia

Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: