Ernst Nolte – I diversi volti dell’Europa

Da una conferenza tenuta nel 2005 a Salerno per l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e per la Società Filosofica Italiana è stato tratto questo libro, in cui il filosofo e storico Ernst Nolte, deceduto nel 2016, cerca di prevedere, attraverso lo sviluppo storico dell’Europa, il suo evolversi nel Terzo millennio. Il suo intervento si concentra soprattutto nell’analizzare il rapporto tra l’Islam e l’Europa nel corso dei secoli passati, ma anche in chiave contemporanea e futura. Non mancano accenni di critica della civiltà europea in cui, riprendendo le parole di Ludwig Klages, che fece parte della cerchia di Stefan George, Nolte scrive: “il volto dell’Europa” è un volto sia distruttivo sia autodistruttivo. E continua:

Infatti l’Europa non può essere considerata solo come cultura o civiltà, bensì anche come critica della cultura e della civiltà; essa non è stata solo secolarizzazione, ma anche, oggi come allora, il luogo di università teologiche, che, finché esisteranno, impediranno anche la trasformazione completa del cristianesimo in una dottrina sociale antropocentrica; l’Europa non è stata caratterizzata solo da guerra e violenza, anzi, qui sono state concepite le prediche e i trattati più convincenti per la pace nel mondo; l’Europa ha contenuto in sé sia l’impulso a fuggire dal mondo sia l’amore per il mondo, sia la rivoluzione che la reazione; l’Europa è stata, detto in breve, non tanto l’uno accanto all’altro quanto piuttosto l’uno con l’altro, sì, la sintesi spesso riuscita di una moltitudine di progetti di vita e di tendenze intellettuali che in questa abbondanza e contraddittorietà non sono esistiti in nessun altro luogo della terra.

41455D87-814F-4DFC-B213-DC49F8753BCFDa questa acuta prospettiva, Nolte arriva al nocciolo della questione attuale e cioè il confronto con l’Islam e con l’immigrazione che l’Europa, e in particolare l’Italia, sta vivendo in questi ultimi anni in maniera sempre più preponderante e preoccupante. Nolte fa notare che la religione musulmana ha sempre avuto nei suoi geni l’espansione e la conquista di nuovi territori da convertire. Oggi questo non avviene più con le armi, pur essendo l’Islam una religione guerriera, ma con l’immigrazione dai Paesi a maggiorana musulmana dell’Asia e dell’Africa verso l’Europa. Per Nolte questo porterà alla completa trasformazione dell’Europa o forse alla sua totale distruzione, per come l’abbiamo conosciuta fino ad ora. Che fare, dunque? Il filosofo pone tre condizioni: la prima è richiudere questa porta aperta a metà nella crescente consapevolezza di questa pericolosissima differenza; la seconda è richiedere che i musulmani si europeizzino rinunciando a una parte della loro identità; la terza è lasciare che l’Europa venga progressivamente invasa (evento che sta già avvenendo sotto i nostri occhi sempre di più) senza opporre nessuna resistenza: in tal caso, continua Nolte, tra meno di cent’anni, l’Europa

potrebbe diventare un continente prevalentemente islamico e non esistere più come cultura differente e che da sé crea questa differenza. La lunga storia, tanto gloriosa quanto sofferta, delle sue differenti “espressioni” e del suo “volto fondamentale”, che dura da tanto tempo, giungerebbe così al suo termine.

Parole pesantissime e, a chi ha a cuore le sorti dell’Italia e dell’Europa, da incubo. Si prospetta la fine di un’intera civiltà millenaria, anche se bisogna constatare che forse il mondo sta andando nella direzione post-religiosa e laicista e questo sta avvenendo anche nei paesi musulmani. Forse l’Europa non diventerà per forza islamica, quanto sicuramente un appendice del continente nero e in parte asiatico, seguendo le sorti degli Stati Uniti d’America. Un crogiolo etnico, religioso e culturale.

Nolte, Ernst, I diversi volti dell’Europa, Napoli, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, 2007-2020. 



Categorie:Antropologia, Filosofia, Geopolitica, Libri, Politica, Società, Storia

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: