Giovanni Rossi – Animals. Il lato oscuro dei Pink Floyd

In questo meraviglioso libro, Giovanni Rossi racconta la nascita e i prodromi dell’album spartiacque della storia dei Pink Floyd. Il lavoro in questione è “Animals” (1976-1977). È l’album più politico, più rock, più oscuro e più angosciante della loro lunga storia. Roger Waters, bassista e ispiratore primario di questo lavoro, prende spunto dal libro “La fattoria degli animali” di George Orwell per muovere una critica contro il capitalismo tout court. I testi delle canzoni “Dogs”, “Sheep” e “Pigs” ben rappresentano il pensiero di Waters. Giustamente l’autore del libro fa notare che – mentre nel testo di Orwell a un certo punto le pecore si ribellano ai cani – qui invece le pecore restano schiacciate e mansuete; proprio come agnellini portati al mattatoio, succubi del capitalismo assorbi e stritola tutto. È una tenaglia da cui non si esce: mirabili paradisi aspettano il consumatore (vi ricordate Pasolini?). Questo ellepì si trascina con sé anche la prima vera frattura all’interno del gruppo: infatti il tastierista Richard Wright lascia il gruppo dopo “The Wall” (1979) e Waters diviene il leader, sempre più prepotente e dittatoriale, della band; entra così in forte contrasto, anche con strascichi giudiziari negli anni Ottanta, con il batterista Nick Mason e soprattutto con il chitarrista David Gilmour.



Categorie:Animali, Antropologia, Arte, Economia, Filosofia, Libri, Musica, Politica, Società

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: